McLaren P1 GTR Concept

di Alessandro Bombardieri Commenta

mclaren_p1_gtr_concept_26981

L’obiettivo dichiarato dei tecnici della McLaren era quello di creare la migliore auto sportiva del mondo da guidare in pista, e da questa base è nata la McLaren P1 GTR Concept, auto da 1.000 CV di potenza con un prezzo di circa 2,5 milioni di euro.

La McLaren P1 GTR Concept non correrà in nessun campionato e non sarà targabile per la circolazione in strada. L’esemplare delle foto è stato presentato in anteprima al Concorso di Pebble Beach, in California. La versione definitiva realizzata dalla divisione McLaren Special Operations sarà disponibile dal prossimo anno, ma non saranno molte le differenze con questo prototipo.

Il sistema ibrido è composto dall’ultima evoluzione del V8 3.8 litri Twin-Turbo abbinato ad un motore elettrico, inoltre l’aerodinamica è stata ottimizzata rispetto alla versione stradale con appendici specifiche e il treno di gomme è slick. I fortunati clienti acquisteranno insieme all’auto anche un programma di allenamento ufficiale McLaren che prevede sessioni di guida virtuali in simulatore e reali negli autodromi più belli del mondo.

Al Concours d’Elegance di Pebble Beach la settimana scorsa ha debuttato ufficialmente anche la McLaren 650S Sprint, insieme alla P1 GTR e a due vetture realizzate dal reparto Special Operations, una su base 650S Spider, l’altra su base P1. La McLaren 650S Sprint sarà disponibile a un prezzo di 198.000 sterline (248.000 euro al cambio attuale). La 650S Sprint propone un sistema di aerodinamica attiva specifica (che garantisce una maggiore deportanza) e un set-up da pista per il ProActive Chassis Control. Le prese d’aria per il raffreddamento del 3.8 V8 biturbo sono nuove, mentre il motore e la trasmissione sono gli stessi della 650S standard.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>