Parla Stefan Pierer, patron di KTM

di t-punch Commenta

Stefan Pierer, patron di KTM e Presidente della ACEM, concede un'intervista per spiegare la sua azienda

Stefan Pierer, patron della KTM, concede una lunga intervista ad una rivista specializzata dove parla di Husqvarna, moto elettriche, Superbile e MotoGP. Per quel che riguarda Husqvarna il patron dichiara di aver sempre saputo che la BMW avrebbe incontrato delle difficoltà nell’azienda svedese, in quanto non aveva nessuna esperienza in un segmento dove KTM invece ha dovuto faticare 10 anni per divenire leader assoluto. E così gli è bastato mantenere i contatti con la casa bavarese per capire e far conoscere alla casa dell’elica il proprio interesse. I tempi una volta maturi hanno subito mosso le due aziende per un accordo di massima. Il patron in questi giorni è a Varese anche per capire il futuro della sede di Cassinetta di Biandronno che sta segnando negativi record.
Il progetto è di fare di Husqvarna un’azienda leader, senza disturbare il mercato di KTM come già fatto con la positiva esperienza di Husaberg.


L’acquisto di Husqvarna è stato discusso con la Bajaj ma il patron esclude categoricamente che l’azienda svedese inizierà a produrre in India, almeno per i primi due anni. Dopo tutto sarà da decidere, in particolare per quel che riguarda la produzione dei motori.
Il patron comunque pone l’obbiettivo di passare dalle 7.000 Husqvarna vendute oggi a 20.000 in tre anni. Poi Pierer sposta l’attenzione sul mercato delle due ruote. Per l’austriaco, presidente anche di ACEM (Associazione Europea Costruttori di Motoveicoli) la crisi perdurerà per almeno altri tre anni. Le due ruote comunque rappresentano la soluzione alla mobilità urbana. Per i prossimi due anni il calo sarà del 10%, con una successiva ripresa delle piccole cilindrate.

KTM Adventure
La BMW vende Husqvarna a KTM

Poi Pierer spiega perché KTM ha abbandonato l’elettrico. Per il patron austriaco non lo questa tecnologia non è ancora pronta, ma è anche pericolosa. Le batterie, oltre a non essere economiche per le moto, potrebbero esplodere in caso di incidente. L’elettrica di KTM, la Freeride E, ha un pacco batterie di 2000 euro. Meglio prodotti innovativi di mobilità urbana, come lo scooter MP£ che a Parigi detiene il 30% del mercato. Infine uno sguardo alla Superbike che potrebbe interessare KTM, mentre per la MotoGP Pierer definisce la sua azienda troppo piccola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>