Automoto retrò: Lancia e FIAT protagoniste (foto)

di Redazione Commenta

L’Automoto retrò è una manifestazione che ormai si tiene da 33 anni a Torino ed è dedicata a chi ama collezionare auto e moto, agli appassionati di motori. Anche se poi l’evento non è seguito in diretta sui social, è sempre  possibile scovare online le foto. E da qui si scopre che Lancia e Fiat sono le grandi protagoniste. 

La 33esima edizione dell’Automoto retrò fa emergere l’importanza e la particolarità di Fiat e Lancia. Sono esposti tantissimi modelli che hanno la storia di questi due brand. L’evento è iniziato venerdì e si conclude domenica al Lingotto Fiere.

Lancia, nel suo stand espone l’Alpha, la prima macchina prodotta dalla casa nel lontano 1908 e mostrata in questa occasione nella sua versione Sport che è di proprietà della collezione storica dell’azienda. Con l’intento di festeggiare i 60 anni dalla presentazione al Salone di Bruxelles, Lancia porta in mostra anche l’Aurelia B24 Spider del 1955, la stessa usata nel film Il Sorpasso di Dino Risi. Insieme a questa vettura spazio anche all’Appia Coupé Pininfarina del 1957, un esemplare che arriva da una collezione privata.

Per quanto riguarda FIAT, gli occhi degli appassionati saranno sicuramente attratti dalla Zero del 1913, una versione carrozzata torpedo, la prima vettura di piccola cilindrata prodotta in grande serie e proposta al fianco dell’intramontabile 600 che compie 60 anni ed è stata mostrata per la prima volta al Salone di Ginevra del 1955.

E per chi ormai non riesce a partecipare ad un evento senza essere protagonista, ci sono anche le aree dedicate alle ultime novità dei marchi Jeep e Abarth con dimostrazioni su percorsi off-road. Di seguito un bell’insieme di foto reperite su Facebook, Twitter e Flickr, dedicate esclusivamente ai motori da collezione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>