La stagione inaspettata della Sauber

di Alba D'Alberto Commenta

La Formula 1 può essere anche molto spietata e squadre come la Marussia possono anche saltare. Ma poi c’è chi ha la squadra solida e anche dopo una stagione molto dura con zero punti  messi in bacheca, è pronta a tornare in pista senza remore ma con maggiore consapevolezza: il 201 dovrà essere per forza un anno migliore. 

La crisi della Formula 1 è incredibile. Ci sono squadre andate all’asta come la Marussia, squadre come la Caterham che hanno avuto la fortuna di trovare nuovi investitori e squadre come la Lotus che nonostante si dicesse che erano in crisi, hanno dimostrato di stringere i denti e ricominciare senza problemi anche il 2015.

Al via al Gran premio d’Australia a marzo ci sarà anche la Sauber. La squadra elvetica che ha ottenuto il decimo posto nel Campionato Costruttori per via dei zero punti accumulati in diciannove gare. Nemmeno il team principal di questa scuderia si aspettava una cosa del genere, ma ha approfittato della fine dell’anno per fare mente locale su quello che è successo:

Dopo una stagione come la nostra, dobbiamo essere molto schietti e sinceri: non ci saremmo mai aspettati una stagione così. Sia il telaio che il motore non erano semplicemente sufficienti e dovremo imparare da ciò per andare avanti. In passato abbiamo costruito vetture migliori. Quella di questa stagione non sembrava così pessima, ma dobbiamo fare certamente un lavoro migliore e tornare ai nostri livelli: per fare ciò abbiamo a disposizione tutti gli strumenti, ma non i fondi, che stiamo però cercando di recuperare.

Nel 2015 si spera di continuare la collaborazione con la Ferrari per la realizzazione di un motore più competitivo rispetto alla concorrenza.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>