Kimi e Seb, due analisi diverse di un gran premio difficile

di Redazione Commenta

Dopo la lettura dell’ordine d’arrivo di Spa ci si rende conto che siamo di fronte ad un altro gran premio senza la Ferrri sul podio. Se nella prima parte della stagione questa occorrenza era vissuta come straordinaria, adesso sembra quasi che ci si debba fare il callo. 

La Ferrari sarà anche cresciuta più delle altre scuderie ma le sue prestazioni sono poco costanti e qualche scelta strategica o errore tecnico che dir si voglia, ha compromesso i risultati della Scuderia. Di fatto Vettel ha rimontato bene e se non avesse bucato all’ultimo giro, è facile che avrebbe conquistato la terza piazza. Raikkonen, che partiva dalle retrovie è stato autore di una gran rimonta, è finito a punti anche se non è proprio quello che ci si aspetta da lui.

È normale allora che le dichiarazioni di Vettel siano dense di amarezza:

Meritavamo di finire sul podio, ma le corse sono così; una cosa diversa però è non finire una gara per quello che è successo. È difficile per un pilota accettare una situazione come questa, anche se non certamente negativa come a Silverstone qualche anno fa, ma dovremo sicuramente parlarci per capire cosa sia successo e perché così all’improvviso. Al momento non c’è una spiegazione per quanto accaduto: non è stata una foratura, la gomma è esplosa.

Mentre è molto positiva l’analisi che della gara fa il finlandese della Ferrari:

Ovviamente non possiamo essere soddisfatti di questo risultato, anche se però, rispetto alla posizione di partenza, è andata bene. Ieri abbiamo avuto qualche problema ed oggi volevamo fare meglio. In partenza ho fatto pattinare le gomme e alla prima curva mi sono ritrovato in una situazione non ideale, ma poi sono riuscito a rimontare. La vettura si è comportata bene, solo verso la fine della gara ho avuto problemi con le gomme anteriori. Oggi abbiamo cercato di fare il massimo cercando di riguadagnare terreno, ma partendo dalle retrovie non e’ stato facile. Noi continuiamo a provarci e in futuro speriamo di avere la fortuna dalla nostra parte. Come squadra stiamo facendo le cose giuste, ma ogni volta accade qualcosa che non ci permette di ottenere il risultato che ci aspettiamo. Ora andiamo a Monza, la nostra gara di casa: mi piacerebbe se fosse un bel fine settimana per i nostri tifosi. Lì troveremo ancora lunghi rettilinei e non sarà facile vista la concorrenza, ma porteremo alcune nuove componenti che speriamo possano aiutarci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>