Per Vettel è stato un anno miracoloso

di Redazione Commenta

La Ferrari ha concluso alla grande una stagione di forte ripresa e ascesa per la squadra, mesi in cui sia i piloti che gli ingegneri hanno avuto la possibilità di dare il meglio. Vettel ha fatto così a caldo un bilancio con una lunga dichiarazione a Ferrari.com. 

Dopo il GP di Abu Dhabi è tempo di bilanci e la Ferrari per cui tutti gli italiani  hanno tifato, è stata una grande protagonista della stagione. Anche se bisogna inserire nel libro dell’anno una serie di gare sfortunate, il team di Maranello sfrutterà anche queste indicazioni in prospettiva futura. Ecco allora la lunga dichiarazione di Vettel alla su prima stagione in Ferrari:

“Naturalmente avrei voluto salire ancora sul podio, ma penso che il risultato di oggi sia stato il migliore possibile per noi, come squadra. All’inizio ho perso un bel po’ di tempo e poi la mia è stata tutta una gara a inseguimento. Mi sono divertito molto! Sapevamo che prima o poi io e Kimi ci saremmo incontrati in pista, visto che avevamo diverse strategie di pneumatici. Era anche chiaro che, una volta che lui si fosse avvicinato a sufficienza, gli avrei dato strada per permettergli di dare la caccia alle Mercedes. Purtroppo non è bastato allo scopo, ma non volevo comunque ostacolarlo. Penso che si possa essere contenti per la stagione. Certo, l’ultimo passo per andare a prendere le Mercedes sarà anche il più difficile, ma se pensate a dove eravamo soltanto un anno fa, questa è stata una stagione miracolosa. Non mi viene in mente nessun altro team che abbia fatto tanti progressi in dodici mesi. Vedo tanti sorrisi nel box e per l’anno prossimo ne voglio vedere ancora di più. Perciò sono molto felice di essere arrivato in Ferrari in un anno così e di avere avuto una stagione come questa. Spero ne arrivino molte altre!”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>