12% degli italiani usa le cinture saltuariamente

di Alba D'Alberto Commenta

La notizia di questi giorni che non piace certo alle assicurazioni, riguarda l’uso delle cinture di sicurezza da parte degli italiani. La percentuale di quelli che le usano è certamente buona, visto che si tratta dell’88 per cento degli intervistati di questa ricerca, ma c’è quel 12% di persone che le usa saltuariamente o soltanto nei viaggi lunghi, che preoccupa un po’.

I veicoli moderni sono cambiati molto in termini di strumenti per la sicurezza attiva e passiva. Al verificarsi degli incidenti le persone che non incorrono in conseguenze gravi, stanno diminuendo ma potrebbero essere ancora meno se fossero usate correttamente e sempre le cinture di sicurezza.

Le cinture sono il primo e indispensabile strumento per ridurre i rischi del guidatore e dei passeggeri in caso di collisione con un ostacolo o con un altro veicolo. I corpi che sono trattenuti in modo regolare, infatti, non continuano a muoversi per inerzia e non finiscono addosso al volante, al parabrezza, al cruscotto.

Negli anni anche le cinture sono state perfezionate tramite pretensionatori e limitatori di tensione. I primi sono strumenti che entrano in funzione al momento dell’impatto e hanno come obiettivo quello di mantenere il corpo aderente al sedile. I limitatori, invece, dopo l’impatto, garantiscono che la pressione esercitata sul corpo dell’individuo si allenti leggermente.

Peccato che come spiega il centro studi e documentazione di Direct Line, nel nostro Paese soltanto l’88 per cento degli automobilisti usa le cinture sempre. Mentre c’è un 12% di imprudenti che le usa saltuariamente o soltanto nei lunghi viaggi. Si sa invece che il maggior numero di sinistri è proprio sulla breve distanza.

L’indagine mette anche in evidenza che i più prudenti sono i ragazzi di età compresa tra i 18 e i 24 anni che usano le cinture nel 90 per cento dei casi. A seguire ci sono l’89% degli automobilisti tra 35 e 44 anni e poi l’84% degli over 45 e delle persone di età compresa tra 25 e 34 anni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>