Nuova organizzazione per il team di Maranello

di Alba D'Alberto Commenta

Adesso è ufficiale: Tombazis e Fry non sono in ferie ma in congedo illimitati, insomma sono stati estromessi dal team del Cavallino che si rinnova e presenta in via definitiva il nuovo organigramma. Proprio dopo la McLaren ha presentato il suo team nella speranza di impedire alla Mercedes di fare il bis del titolo iridato. Che l’anno prossimo la lotta non sia proprio tra queste tre scuderie?

Il nuovo organigramma della Ferrari è stato presentato in via ufficiale e si sono subito fatte sentire le assenze di due pezzi forti come Tombazis e Fry. Ci sono voluti pochi giorni dall’insediamento di Maurizio Arrivabene per fare i conti delle risorse e organizzarle nel migliore dei modi, attribuendo in modo preciso le responsabilità.

La direzione tecnica di Maranello, prima dei due capisaldi come Nicholas Tombazis e Pat Fry è stata affidata a James Allison che potrà contare su due ingegneri italiani cresciuti nella scuderia: Simone Resta Chief Designer e Mattia Binotto Direttore Power Unit che a sua volta sarà assistito da Lorenzo Sassi. James Allison, quale direttore tecnico avrà la responsabilità della realizzazione della monoposto di Maranello che dovrà tornare competitiva già dalla prossima stagione.

Per quanto riguarda invece la direzione sportiva della squadra, il Team Principal Maurizio Arrivabene ha deciso di affidare tutte le attività sportive relative alla Formula 1 a Massimo Rivola. Antonello Coletta si occuperà invece di competizioni GT e Corse Clienti. Un altro pezzo importante di Maranello è la Ferrari Driver Academy che passa nelle mani di Luca Baldisseri che dovrà rispondere direttamente ad Arrivabene. Quest’ultimo, ad interim, ottiene anche la direzione commerciale della scuderia.

Come marketing manager e acquisition resta invece Renato Bisignani. Rivoluzione nell’ufficio stampa che passa nelle mani di Alberto Antonini, un giornalista da tempo impegnato nella Formula 1.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>