Max Mosley non si ricandida a presidente FIA

mosley-1

Max Mosley non si ricandiderà ad ottobre alla presidenza della FIA, e questa in sé è una buona notizia per gli amanti degli sport motoristici e della Formula 1 in particolare, dopo le stravaganti idee proposte dallo stesso Mosley negli ultimi mesi riguardanti il prossimo mondiale della classe massima di corse automobilistiche.

L’attuale presidente ha un mandato che scade il 23 ottobre 2009, e con una lettera ufficiale inviata a tutti i membri della FIA ha annunciato in maniera definitiva la scelta di non ripresentare la sua candidatura.

La Formula 1 è salva, accordo tra Fia e Fota

fia

Contrariamente a quanto si pensava fino a pochi giorni fa, la FIA ha fatto dietro front ed è venuta incontro alle richieste della FOTA, in rappresentanza degli attuali team di Formula 1, accogliendo le proposte avanzate in prima persona da Luca di Montezemolo.

Quindi il prossimo anno è scongiurato il pericolo di una Formula 1 ridimensionata senza Ferrari e scuderie di primo piano, così come è ormai una vicenda passata il campionato alternativo. Oltretutto la Fota ha anche ottenuto da Mosley l’impegno a non ricandidarsi più ad ottobre.

Fota-Fia, vicini ad una soluzione?

fota

Si tratta per trovare una soluzione tra Fota e Fia, ancora in subbuglio a causa delle nuove regole che vuole introdurre Max Mosley nel circus della F1. La Fota, che ora raggruppa tutte le scuderie attuali tranne Williams e Force India, ha scritto una lettera ufficiale indirizzata al presidente della Fia Max Mosley ed al patron della F1, Bernie Ecclestone, nella quale si dichiara pronta a sedersi ad un tavolo per cercare di trovare assieme una soluzione al problema.

La Fota, scrive così nella lettera, crede che sia giunto ormai il tempo per trovare una soluzione capace di salvare questo sport e si augura che la Fia prenda come un passo avanti molto deciso della Fota questa lettera, una volontà seria a trovare una soluzione convincente.

Ferrari iscritta al mondiale 2010, La Formula 1 cade nel ridicolo

ferrari

Prosegue questa storia ormai ridicola nel mondo della Formula 1, ormai giunto ad un punto di non ritorno, possiamo dirlo, per colpa di quel fantasioso personaggio che risponde al nome di Max Mosley. Infatti, nella giornata di ieri è apparso sul sito della FIA un elenco delle scuderie iscritte e ammesse al campionato mondiale di F1 del 2010, e tra queste figura anche la Ferrari.

Ferrari, che dal canto suo, ha subito ribattuto rilasciando un comunicato sul sito ufficiale del team dove prende le distanze da questa “buffonata” orchestrata dal signor Mosley, dichiarando di essersi iscritta “con riserva” al prossimo mondiale, e confermando ancora una volta che vi parteciperà solamente se saranno modificate queste regole.

Mosley pronto a trattare con la Fota?

fota-f1-meeting

Max Mosley ha scritto ufficialmente ai team membri della Fota una lettera in cui invita le squadre stesse ad iscriversi al campionato mondiale 2010 senza condizioni, affermando che in un secondo momento verrà poi trovata una soluzione in grado di accontentare tutti.

L’intento di Mosley e della FIA è quello di evitare la creazione di un campionato alternativo gestito dai team ribelli, eliminando qualsiasi tetto al budget, così come vorrebbe invece Mosley. Ad ora il prossimo mondiale di F1 vedrebbe sulla griglia di partenza Williams e Force India, dietro di loro solamente nuovi team.

F1 2010, tutti i team si sono iscritti

fota_members_photocall

E’ giunta inaspettata nella giornata di ieri l’iscrizione al prossimo campionato del mondo di Formula 1 da parte di tutti i team facenti parte della FOTA, F1 Ferrari compresa.

Dopo i dissidi delle ultime settimane riguardanti i nuovi regolamenti che vuole introdurre la FIA per ridurre sensibilmente i costi, l’iscrizione delle squadre partecipanti a questo mondiale 2010 era veramente in dubbio. Tuttavia, quella per il 2010 è un’iscrizione con riserva.

I team di Formula 1 compatti contro la FIA

488899a7094e5_normal

Alcuni momenti prima del via al Gran Premio di Monaco di Formula 1, ieri tutti i 10 team partecipanti quest’anno al mondiale hanno firmato un accordo in cui chiedono ufficialmente alla FIA di annullare le modifiche previste al regolamento a partire dall’anno prossimo.

Questo colpo di scena, spiazza un pò tutti, infatti le parole di Max Mosley pronunciate nei giorni scorsi parlavano di un accordo vicino tra squadre dissidenti e Federazione, Mosley aveva infatti dichiarato ai microfoni: “La Ferrari nel 2010? Al 100%.