Motor Show 2008: le attese novità di casa Volkswagen

golf gti bianca

Tra tante indiscrezioni e anticipazioni, una certezza pensiamo di averla, il 33° Motor Show di Bologna ruoterà per Volkswagen intorno al mondo Golf e a cui sarà dedicato buona parte dello spazio espositivo. Gli appuntamenti con Volkswagen cominciano in anticipo quest’anno, con la presentazione in anteprima per la stampa della nuoga Golf Plus, l’attesissima MPV. La precedente versione ha riscosso notevole successo, grazie alla sua linea azzeccata, alla qualità proverbiale di struttura e propulsore, per la grande abitabilità e versatilità. La Golf Plus a Bologna sarà una anteprima mondiale per questo modello.

Attesa palpitante per gli amanti del logo GTI, verrà infatti svelato il concept della nuova versione sportiva della Golf VI serie. Tutte le versioni GTI del passato hanno avuto uno stuolo di estimatori, vinti dal fascino che questo allestimento ha sempre avuto.

Prezzi della Nuova Golf VI Serie

nuova volkswagen golf sesta generazione

La Volkswagen Golf è giunta alla sesta serie dopo un percorso durato ben 34 anni; lo spot televisivo snocciola gli incredibili numeri che questo modello ha collezionato. La VI° serie della Golf nasce in un periodo non certo positivo per tutto il comparto automobilistico, i dati di vendita europei e americani sono sotto gli occhi di tutti, inoltre deve recuperare una buona fetta di mercato che il modello precedente ha smarrito, non essendo stato accolto con particolare entusiasmo.

La nuova Golf si propone con una immagine più legata alla tradizione Volkswagen, a partire dalla griglia frontale che occupa interamente lo tra i fari. Rivisti gli interni con un design rigoroso e tipicamente teutonico, ergonomia nella disposizione dei comandi e finiture con elevati standard qualitativi.
Come la maggior parte dei modelli della casa di Wolfsbrug anche la Golf è proposta in una ampia gamma di motorizzazioni e allestimenti.

Tra le versioni a benzina sicuramente interessanti le 1.4 TSI da 122 cavalli potenti e dai consumi contenuti, il top per prestazioni la versione da 160 cavalli e cambio a doppia frizione DSG.

Volkswagen, ibride ed elettriche fatte in casa

Volkswagen ha comunicato che porterà a termine sviluppo e produzione di tecnologie e componentistica per le nuove auto ibride ed elettriche, facendo tutto da se, senza ricorrere all’outsourcing e utilizzare parzialmente materiali sviluppati da terze parti.

Molte case costruttrici di automobili, europee e americane, stanno attingendo all’esterno dei loro stabilimenti per tutta quella parte di componentistica del motore e delle batterie che servono a realizzare i modelli ibridi, contenendo così sensibilmente i costi di produzione.

Rumors da Los Angeles, spider sportiva da Volkswagen

Concept della nuova coupe/spider della wolksvagen che probabilmente verrà presentata durante il salone di Los Angeles

Numerosi fonti danno per scontato che il Salone dell’Auto di Los Angeles sarà il luogo scelto da Volkswagen per il debutto di un concept che segnerà l’inizio di un importante e ambizioso progetto del colosso tedesco.

La realizzazione di una compatta e sportivissima coupè convertibile, che si collocherebbe, scontrandosi, nella stessa nicchia della Lotus Elise. Quindi un’automobile leggera, altamente prestazionale e con le due anime di coupé con tetto il lamiera e di spider quando questo viene ripiegato nell’apposito vano a scomparsa.

Volkswagen Caddy Topos Sail concept

Volkswagen Caddy Topos Sail

Volkswagen ha presentato al Caravan Salon di Düsseldorf il Caddy Topos Sail Concept, basato su Touran e golf, è un ibrido tra un piccolo caravan e un specie di barca.

Impossibile direte voi… ma basta guardarla dall’alto per capire che non stiamo scherzando.

Sul tettuccio infatti è presente una copertura in teck, legno del sud-est asiatico tipico da imbarcazione, con tanto di schienale regolabile in stile sdraio su cui si può comodamente prendere il sole.

Scirocco Volkswagen

volkswagen-scirocco

Il 2008 sembra proprio che sia l’anno dei grandi revival, almeno come nomi dei modelli di auto immessi ultimamente sul mercato, Fiat 500, Lancia Delta e adesso tocca alla Scirocco della tedesca Volkswagen.

Assolutamente niente in comune con il modello presentato nel 1974 e disegnato da Giugiaro, tranne forse l’aria truce del frontale spiovente.

Il modello recentemente proposto discende in maniera diretta dal prototipo presentato allo scorso salone di Parigi con il nome Iroc e si suppone che la nuova linea del frontale caratterizzerà tutta la nuova produzione della casa tedesca.