Lorenzo, festa rovinata da un incendio a Maiorca

di Alba D'Alberto Commenta

Lorenzo è stato davvero spavaldo davanti alle telecamere quando ha spiegato che non c’è stato alcun biscottone e che se proprio c’è qualcuno che è stata aiutato, quello è proprio Rossi. Il campione di Tavullia non è assolutamente della stessa idea, proprio come i fan radunati attorno all’hashtag #iostoconvale.

Ma cosa avranno pensato tutti questi fan vedendo quello che è successo a Maiorca. Doveva essere una grande festa, invece, come spiegano parole e immagini della Gazzetta dello Sport, si è trattato di tutt’altro.

Un incidente rovina la festa di Jorge Lorenzo nella sua Maiorca. Prima il saluto dal balcone alla folla osannante, poi casco in testa qualche ruggito in sella alla Yamaha con cui ha vinto il titolo sul circuito di Valencia ai danni di Valentino Rossi. Ma mentre Lorenzo sgasa pronto a una dimostrazione sulla pista ciclabile, qualcosa si rompe nella due ruote: all’improvviso esce uno sbuffo di fumo e si crea un principio di incendio. Il pilota iridato salta giù di sella leggermente ustionato alla gamba sinistra. Per lui sono state necessarie una medicazione e una fasciatura.

Poi, tanto per completare il cerchio, riportiamo la dichiarazione antiRossi di Lorenzo davanti alle telecamere di Deportes Quatro:

“Valentino mi accusa di essere stato aiutato da Marquez e Pedrosa, ma alla fine, gli unici che avevano chiaramente detto che avrebbero aiutato Valentino sono stati i piloti italiani. E davvero in gara hanno fatto chiaramente passare Rossi. Considerato il ritmo che Valentino ha tenuto domenica, in cui ha fatto non più di due giri in 1’31”, mentre i primi tre hanno fatto più di 20 giri in 1’31”, se fosse partito in prima o seconda fila non avrebbe cambiato di molto la storia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>