Batterie auto elettriche: Nissan le usa anche per l’illuminazione pubblica

di Gtuzzi Commenta

batterie auto elettriche

E se le batterie che caratterizzano le auto elettriche potessero tornare utili anche per altri scopi? Come ad esempio, per l’alimentazione dei lampioni sulle strade? Un’idea che sembra balzana, ma che in realtà è molto efficace e utile. Ed arriva direttamente da Nissan, che sul suolo nipponico sta dando vita ad un progetto che riguarda proprio l’illuminazione pubblica sfruttando le batterie auto elettriche di seconda vita delle Nissan Leaf.

Batterie auto elettriche e pannelli solari: il progetto The Reborn Light

Nissan sfrutterà tali batterie delle auto elettriche insieme a dei pannelli solari: così si svilupperà il progetto “The Reborn Light”. Una proposta che ha come obiettivo quello di garantire ai residenti di Namie, un’illuminazione pubblica rispettosa dell’ambiente e anche autoalimentata. Una soluzione perfetta come metodo di prevenzione contro i blackout che insorgono dopo i terremoti o sono capitati dopo vari eventi catastrofici naturali.

Non si usano né cavi né prese elettriche

Tale progetto impiegherà le batterie di seconda vita delle auto elettriche, che stanno aumentando sempre di più. Tutto, ovviamente, dal successo in tutto il mondo delle vetture elettriche. Questa nuova modalità di illuminazione non funziona insieme alla normale rete elettrica. Anzi, al contrario, non sono necessarie né delle prese elettriche e né l’uso di cavi. A breve ci sarà anche il primo test ufficiale, anche se l’efficacia e l’originalità del progetto non sono in discussione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>