Calcolo assicurazione auto: parametri ed elementi per avere un’idea del costo

di Redazione Commenta

Per il calcolo assicurazione auto vengono presi in considerazione dei dati di tipo statistico, ovvero: il costo del premio è tanto più alto quando è maggiore la probabilità che si possa verificare un incidente. Questo parametro viene valutato da ogni compagnia assicurativa in base a tutti i fattori relativi al veicolo e alla storia assicurativa del soggetto titolare della polizza, nonché ai suoi dati anagrafici.

L’eventualità che un incidente si verifichi dipende ovviamente da tanti fattori quindi, tuttavia, a parità di elementi, ci possono essere delle differenze di premio sensibili fra una compagnia assicurativa e l’altra. Questo perché ogni istituto può fare il calcolo assicurazione auto in base a parametri tutti suoi. L’elemento per calcolare più precisamente l’importo del premio è la potenza del veicolo, quindi i cavalli o la cilindrata: secondo la statistica il maggior numero di sinistri, con anche danni più gravi e onerosi, è causato da macchine veloci e potenti. Un altro fattore essenziale è la classe di merito cui appartiene il cliente, che tiene conto dell’anzianità alla guida e dello storico assicurativo del soggetto.

Il mondo di internet, per quel che riguarda il calcolo del costo dell’assicurazione, dà agli utenti strumenti davvero pratici. Grazie al web (a portali di assicurazioni online e a comparatori) è possibile infatti ottenere in pochi minuti un preventivo per l’assicurazione auto gratuito e abbastanza preciso. É sufficiente riempire i moduli richiesti con tutte le informazioni personali e del veicolo, per farsi un’idea precisa e poter scegliere la propria compagnia assicurativa.

Fattori che incidono sul calcolo assicurazione auto

Diversi gli elementi importanti relativi al veicolo da assicurare, perché il tipo di automobile determina un aumento o meno del costo della copertura assicurativa: questo perché se da un lato una macchina nuova è più efficiente e sicura, dall’altra sono più onerose le sue riparazioni. Anche le informazioni relative a chi si metterà alla guida dell’automobile incidono sul concetto della probabilità che avvenga un sinistro o meno, senza dimenticare che le percentuali variano in base alla zona in cui l’auto circola. I fattori che incidono sul calcolo assicurazione auto sono quindi:

Elementi inerenti l’automobile

  • la data di immatricolazione del veicolo;
  • il tipo di alimentazione: il gas o il metano talvolta ha premi più alti;
  • l’anno di acquisto: che non è detto coincida con l’immatricolazione (es. usato);
  • modello dell’automobile;
  • allestimento del veicolo: cilindrata, cavalli, alimentazione, optional;
  • km percorsi e utilizzo del mezzo: se è ad uso lavoro o se è usato per il tempo libero;
  • antifurto e deposito notturno del mezzo: se c’è un sistema di antifurto, se il veicolo può essere messo in un box o in altra sede privata (nel caso si intenda sottoscrivere una polizza contro furto e incendio);

Elementi relativi all’intestatario della polizza RC auto:

  • tipologia del proprietario indicato: persona o società;
  • luogo di residenza;
  • data di nascita e di patente del soggetto: anzianità alla guida;
  • storico assicurativo degli ultimi 5 anni, compresi il numero dei sinistri e la tipologia (con o senza colpa);
  • classe CU di provenienza e assegnazione;
  • numero di auto possedute nel nucleo familiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>